Il progetto

Correre dallo studio medico all’ospedale, dallo specialista alla farmacia. Ricordarsi di portare dal dermatologo l’analisi del sangue fatta in clinica. Informare il gastroenterologo sulla terapia prescritta dal medico curante. Far presente all’infermiere del pronto soccorso a quali sostanze si è allergici.

La realtà sanitaria - frammentata tra ospedali pubblici e privati, ambulatori, farmacie, assicuratori malattia - spesso costringe l’utente a sopportare disagi inutili e, fatto ancor più grave, ad affrontare pesanti rischi: nel passaggio tra un operatore sanitario e l’altro, infatti, il paziente è tenuto a riportare di volta in volta le informazioni che lo concernono, magari omettendo o confondendo elementi determinanti.
Il rischio, nella peggiore delle ipotesi, è di mettere a repentaglio la sua salute: interpretare erroneamente una ricetta scritta a mano, dimenticare o non essere in grado di fornire ad un medico dati concernenti particolari terapie in corso o problemi di salute può infatti rivelarsi fatale.
Nella migliore delle ipotesi, invece, ci si limita a perdere tempo, buonumore e denaro, moltiplicando le sedute d’analisi o ripetendo inutilmente test già effettuati.

La via verso il benessere fisico e psicologico richiede qualche sopportabile sacrificio, che diventa però quasi insostenibile quando la salute è in panne. Ma se la strada fosse spianata e priva di rischi, la si potrebbe percorrere con meno fastidi, meno spese e, soprattutto, più sicurezza.
Il progetto di riforma Rete sanitaria, promosso nell'ambito di Amministrazione 2000 in partenariato con i principali attori del settore sanitario, si propone proprio di compiere un primo, importante passo su questa via.

La "sanità elettronica" non solo semplifica la vita, ma in alcuni casi potrebbe salvarla.

 

Il progetto

Perché ?

Che cos'è ?

Per chi è ?

Come ?

I partner

FAQ: la risposta alle tue domande
 

1° Simposio cantonale

La carta sanitaria ticinese: 
un'opportunità per tutti

Carta_sanitaria_TI_piccola_fazzurra.jpg (8161 byte)

Contenuti delle presentazioni e primi risultati del sondaggio